MP Banner



Documento senza titolo
 
Log-in non effettuato - Loggati!
   
Azioni disponibili:
cerca Cerca cerca Log.in cerca Registrati
 
Posizione corrente:- NEWS - In questa sezione potrai trovare tutte le ultime notizie riguardanti il mondo delle due ruote e discuterne con gli utenti della comunity di motopower.org.
 
Link correlati:
 
Documento senza titolo

 
     
  Documento senza titolo
 
 
 
ultimo saluto al nostro Bazzi ...
   


STATISTICHE
Consultazioni: 2078
Risposte: 2
Autore: Nick
purtroppo venerdi passato un nostro carissimo socio...amico...e compagno di avventure ci ha lasciato a causa di un tragico incidente alla guida del suo sccoter.

Non voglio stare a ricordare la dinamica dell'incidente che ormai poco importa, ma solo che ci mancherà moltissimo....

questa mattina si è svolto il funerale presso la chiesa del Duomo a Vigevano dove sono accorse davvero moltissime persone per porgere l'ultimo saluto al BAZZI !!!

spero di trovare tutti riuniti in un forte abbraccio a lui e alla sua famiglia che dovrà farsi forza per andare avanti...

Ciao Bazzi !!!! un lampeggio solo per te...lasci un grande vuoto tra tutti noi !!
 
  
 

 
 
Iannone sorprende al Mugello e va subito meglio di Rossi
   


STATISTICHE
Consultazioni: 3374
Risposte: 10
Autore: bat caverna
Iannone sorprende al Mugello e va subito meglio di Rossi

Quello che ormai sembra destinato a diventare il nuovo volto del Ducati Junior Team per la prossima stagione (manca solo l'annuncio), è tornato dai test del Mugello con una carica pazzesca dopo i risultati ottenuti in queste tre giornate di prove sulla pista toscana.

Andrea Iannone, attualmente il lotta per il titolo nella categoria Moto2, ha infatti provato la Desmosedici ufficiale girando su tempi molto interessanti, tanto da scatenare subito i paragoni con Valentino Rossi che, proprio qui al Mugello, ha girato quasi un decimo più lento nonostante la maggiore conoscenza della moto e la maggiore esperienza in MotoGP.

"Siamo andati abbastanza bene, un'esperienza decisamente positiva anche perché mi sono trovato molto bene con il team, ma ora la priorità è tornare a concentrarsi per il Campionato e per Misano", ha esordito Iannone.

"Abbiamo girato in 1'48"3. Il feeling con Ducati e con la squadra, ripeto, è ottimo, ma non è semplice guidare questa moto. Non mi aspettavo di fare già questi tempi, e riuscirci è motivo di felicità. Filippo era soddisfatto anche perché era la prima volta che lavoravo davvero a pieno con il team", ha proseguito il pilota abruzzese che, in riferimento alle voci che lo vedrebbero il prossimo anno in MotoGP proprio con la Ducati, ha aggiunto: "Mi sento di dire che è quasi palese. C'è ancora da dire tutto, è vero, ma è più che prevedibile quale sarà il mio posto il prossimo anno". "Racingworld"
 
  
 

 
 
Le pagelle del GP d'Italia
   


STATISTICHE
Consultazioni: 1474
Risposte: 1
Autore: Nick
Lorenzo voto 10, semplicemente imbattibile. Pedrosa 9, più di così non poteva fare. Dovizioso 8, sempre costante. Bradl 8 e Rossi 6.5, inguardabile in prova, bravo e caparbio in gara | G. Zamagni, Scarperia

JORGE LORENZO VOTO 10
Semplicemente imbattibile. Dal venerdì mattino ha martellato su tempi da primato, sempre in prima posizione, anche se ha perso la pole per un problema tecnico. E’ partito per la gara con l’obiettivo preciso di fare il vuoto alle sue spalle: centrato in pieno.

DANI PEDROSA 9
La sensazione è che non potesse fare più di così. Per tutto il fine settimana è stato più veloce e costante del compagno di squadra: al Mugello, la Honda era inferiore alla Yamaha.

ANDREA DOVIZIOSO 8
Per provare a tenere il passo dei primi, ha stressato troppo le gomme e così, a momenti, viene battuto da Bradl. Poi, con una staccata delle sue, ha infilato il rivale e ha portato a casa un altro podio particolarmente significativo. Nessuno, compresa la Yamaha, sembra considerarlo troppo, ma non ce ne sono tanti più costanti di lui.

VALENTINO ROSSI 6,5
Inguardabile in prova, bravo e caparbio in gara. I suoi detrattori diranno che senza l’errore all’ultimo giro, il compagno di squadra gli sarebbe arrivato davanti, ma nello sport contano i risultati, non i se o i ma. In qualifica si deve dare una svegliata, perché se avesse fatto il tempo di Barbera, sarebbe molto probabilmente salito sul podio.

CAL CRUTCHLOW 5
Viene considerato come il fenomeno emergente della MotoGP, ma la realtà è che, con una Yamaha competitiva, per la seconda volta consecutiva è arrivato dietro alla Ducati di Rossi. E in sei GP su nove ha preso paga dal compagno di squadra.

NICKY HAYDEN 6
Protagonista in prova, protagonista in gara, almeno fino all’ultimo giro. Poi un errore, complice anche una manovra un po’ brusca di Bradl, gli ha impedito di conquistare un risultato prestigioso. Ci mette sempre l’anima, non si tira mai indietro: è davvero giusto cambiarlo con Crutchlow?

CASEY STONER 4
Una gomitata assolutamente ingiustificata in prova a Petrucci, un dritto al “Correntaio” in gara al decimo giro mentre era quinto con il podio alla sua portata, una speronata ad Alvaro Bautista nel 18esimo giro: tutto il repertorio del peggior Stoner.

STEFAN BRADL 8
Una gara da applausi, sicuramente la migliore dell’anno. Non dimentichiamo che è al debutto in MotoGP: bravo davvero.

HECTOR BARBERA 6
In prova è stato entusiasmante, in gara deprimente: l’eccezione è stato il terzo posto in qualifica, non il nono in gara. Un giro fortissimo ha dimostrato di saperlo fare, ma a cosa serve?

ALVARO BAUTISTA 4
In grave difficoltà sia in prova sia in gara. In Gran Bretagna era andato fortissimo, ma dopo l’errore di Assen sembra quasi aver perso sicurezza.

BEN SPIES 5
Ha dimostrato una grande professionalità correndo e finendo il GP nonostante una intossicazione alimentare. Da questo punto di vista, niente da dire, ma anche in prova era stato il più lento dei piloti Yamaha.

YAMAHA 9
Stoner onestamente dice che la differenza la fa Lorenzo. Ha probabilmente ragione, visto che senza di lui vincerebbe la honda, ma la m1 non solo è molto equilibrata, ma adesso va anche forte di motore. Insomma la migliore, almeno al mugello.

HONDA 8
È sicuramente più difficile da mettere a punto e fatica di più a digerire le Bridgestone. Ma rimane una gran moto.

DUCATI 7
La migliore Ducati dell'anno, a pochi millesimi dalla pole in prova, a pochi secondi dal podio in gara. È sicuramente più difficile da guidare delle jap, ma al mugello ha fatto vedere un buon potenziale.

Giovanni Zamagni

16/07/2012
FONTE:http://www.moto.it/MotoGP/le-pagelle-gp-italia2.html
 
  
 

 
 
MOTORADUNO con MANIFESTAZIONE E CONCORSO - Dom 8 Luglio (PV)
   


STATISTICHE
Consultazioni: 1764
Risposte: 3
Autore: Nick
una bellissima news !
Finalmente Domenica 8 Luglio saremo a S. Giorgio lomellina (PV) per il nostro Motoraduno !

vi aspettiamo tutti per vincere grandi premi e divertirsi tutti assieme con moto, musica dal vivo e un grande concorso con in palio bellissimi premi !

link al'evento

MOTOPOWER: http://www.motopower.org/forum/viewtopic.php?t=9187
FACEBOOK : https://www.facebook.com/events/371458122908064/
 
  
 

 
 
World Ducati Week 2012: record di presenze
   


STATISTICHE
Consultazioni: 1522
Risposte: 3
Autore: Nick
Al Misano World Circuit Marco Simoncelli, dove si è svolta la WDW 2012, oltre 65.000 ducatisti da ogni parte del mondo per celebrare le Rosse di Borgo Panigale

65 mila persone alla World Ducati Week 2012
Battutto il record dell'edizione 2010: la settima edizione del World Ducati Week ha visto la presenza di oltre 65.000 persone, contro le 60 mila della precedente.
Al Misano World Circuit Marco Simoncelli si è svolta la WDW 2012 che da giovedì 21 a domenica 24 giugno ha visto un'affluenza record di ducatisti provenienti da ogni parte del mondo per celebrare il mito delle “Rosse di Borgo Panigale”.
I partecipanti sono arrivati da cinque continenti, provenendo da 52 nazioni del mondo. Volendo fare una statistica, il 70% delle presenze al WDW2012 è sicuramente italiano, ma è il restante 30% a confermare il potere e l’appeal del marchio Ducati. I “ducatisti” arrivano dagli USA, Europa, Australia, Russia, India, ma anche da Brasile, Cina, Malesia, o addirittura Gabon, Islanda o Nepal. Tutti appassionati e uniti dal “rosso” comune denominatore di passione desmo che, in un evento come questo, trova la sua massima espressione.

Sabato giornata clou del WDW con Rossi, Hayden, Checa, Bayliss
Culmine dei quattro caldissimi – in ogni senso- giorni, sabato 23 giugno, che ha visto anche la massima affluenza di ducatisti. Si è infatti svolta la “Diavel Drag Race by Tudor” la gara di accelerazione in sella alla Ducati Diavel Carbon che ha chiuso la serata e che ha visto sfidarsi i piloti Ducati: Valentino Rossi, Nicky Hayden, Troy Bayliss, Carlos Checa, Niccolò Canepa, Kuba Smrz, Sylvain Guintoli e Lorenzo Zanetti.
La sfida ha mandato in visibilio il pubblico ed è andata all'australiano Bayliss che ha battutto Rossi al fotofinish, seguito da Hayden e Checa.

Subito dopo la gara, davanti ad un pubblico stimato di oltre 10.000 persone, tutti i piloti e il management (il Presidente Gabriele Del Torchio, accompagnato dal Direttore Generale Claudio Domenicali, insieme a Filippo Preziosi – Direttore Ducati Corse, Ernesto Marinelli - Responsabile Progetto SBK – Alessandro Cicognani – Responsabile progetto MotoGP e Vittoriano Guareschi – Team Manager Ducati MotoGP) sono saliti sul palco in Piazzale Roma a Riccione. Un saluto e un altro bagno di folla e poi la ribalta è stata lasciata ad altri famosi “ducatisti”, la “Ducati All Stars” band. Un vero e proprio gruppo rock, formato da rockstar di fama internazionale, accomunate dalla passione Ducati. Nomi del calibro di Steve Jones (Sex Pistols) Duff Mckagan (Guns N’ Roses) Franky Perez (Pusher Jones) Steve Stevens (Billy Idol band), Billy Morrison (The Cult) Isaac Carpenter (Loaded) che hanno animato Piazzale Roma con un concerto, unico, esclusivo, e assolutamente coinvolgente, che il WDW ha offerto a tutti gli appassionati presenti alla settima edizione di questo grande happening.

Successo fuori circuito per il World Ducati Week 2012
Questo successo in Piazza a Riccione ha confermato la validità delle serate “fuori-circuito” che, proprio con questa settima edizione, ha permesso di organizzare tre serate in tre differenti e significative località della Riviera. Giovedì sera a Cattolica si è tenuta la “rustida” e il beach party, con circa 4.000 persone presenti, quindi lo “Speed Show”, nell’ovale, appositamente realizzato, a due passi dal lungomare di Misano Adriatico, dove circa 2.500 persone hanno fatto da cornice alle spettacolari esibizioni e derapate, per poi concludere, sabato sera, con la ”Notte dei Campioni” in Piazzale Roma a Riccione, con oltre 10.000 presenze.
Veramente tante le attività, gli eventi, le opportunità che hanno coinvolto i partecipanti: dalla pista, ai corsi di guida DRE (compresa la Ducati Accademy con Troy Bayliss a fare da “professore” in sella alla 1199 Panigale) e di meccanica, (con vere e proprie “Ducati University” tenute da ingegneri, piloti e manager della casa di Borgo Panigale), moto storiche e la celebrazione dei 40 anni dalla vittoria di Paul Smart alle 200 Miglia di Imola, evoluzioni acrobatiche di stuntmen, dragster, esibizioni in pista dei piloti Ducati (SBK e MotoGP) spettacolo di motocross freestyler, oltre alle potenti Audi e Lamborghini che hanno fatto mostra di se stesse nel paddock e auto da sogno quali le Audi R8 LMS e R8 V10, affidate all’esperienza e al talento di piloti professionisti Audi, hanno emozionato il pubblico con spettacolari giri in pista.

I numeri del WDW 2012
- Oltre 65.000 le presenze in circuito nell’arco delle quattro giornate
- 11.520 i giri in pista effettuati in totale da auto e moto durante le quattro giornate
- 66.000 foto scattate dai fotografi dello staff
- 52 nazioni di provenienza degli oltre 65.000 partecipanti al WDW2012
- 300 metri lineari di BBQ durante la “rustida” sulla spiaggia di Cattolica
- 61 differenti attività svoltesi in pista nelle quattro giornate
- 32 ore di diretta sulla WDW TV
- 8 pneumatici Pirelli messi completamente sulla tela per i burn-out al termine della “Diavel Drag Race by Tudor”
- + 1100 % di incremento sulle visite sulla pagina Facebook del WDW2012.
- 40 tweet al minuto
- 4 terabyte di filmati prodotti durante l’evento
- 15 concerti nel paddock + 2 all’esterno (Cattolica e Riccione)
- 8 team Ducati + 16 piloti presenti al WDW2012

fonte: http://www.infomotori.com/moto/2012/06/25/world-ducati-week-2012-record-di-presenze/2/3/
 
  
 

 
     
  Documento senza titolo
 
index.php?pos=&min=
 
     
  Documento senza titolo
news mercatino foto classifiche links
recensioni forum video risultati motoclub
itinerari gallery community piloti sponsor
 

Motopower a.s.d. - C.F.: 92010770185