MP Banner



Documento senza titolo
 
Log-in non effettuato - Loggati!
   
Azioni disponibili:
cerca Cerca cerca Log.in cerca Registrati
 
Posizione corrente:- NEWS - In questa sezione potrai trovare tutte le ultime notizie riguardanti il mondo delle due ruote e discuterne con gli utenti della comunity di motopower.org.
 
Link correlati:
 
Documento senza titolo

 
     
  Documento senza titolo
 
 
 
Rossi spento da Crutchlow nel pazzo finale dei test a Jerez
   


STATISTICHE
Consultazioni: 573
Risposte: 6
Autore: Nick
Rocambolesco terzo giorno di test. Piove e per quasi tutto il giorno girano in 4 gatti. Ma alla fine la pista si asciuga e i big si scatenano in un’ora di giri veloci a raffica. Zampata di Crutchlow e ottima progressione di Valentino. Iannone miglior ducatista

Inizialmente sembra proprio una giornata da archiviare come tempo perso per la maggior parte dei piloti. A Jerez piove, tanto per cambiare, e in pista si vedono solo le CRT, e gli stakanovisti della Ducati, ovvero Pirro e Hayden. Michele, in particolare, sta provando varie modifiche alla GP13 e si concede anche il lusso di firmare (a pista ancora relativamente praticabile) un tempo che per ore resterà il migliore: 1’47”7. Anche perché comincia a scendere acqua a catinelle, situazione di cui approfittano Smith e Marquez, che devono fare esperienza sul bagnato. A pista allagata, il miglior tempo è dello spagnolo, che ferma infatti il cronometro a 1’50”2. Alle 14 circa smette di piovere e la pista comincia ad animarsi. I tempi cominciano ad abbassarsi, anche se devono passare ancora un paio d’ore prima di vedere tra i cordoli anche qualche big. Non Pedrosa, però, che ha lasciato il circuito in mattinata a causa di dolori al collo. Manca ovviamente anche Bautista, con la mano sinistra malandata dopo il ruzzolone del secondo giorno (cliccate qui per la sequenza fotografica della sua caduta).

ARRIVANO I BIG PER UN’ORA D’INFERNO
È verso le 16.30 che si comincia a fare sul serio. Scendono in pista Lorenzo e Rossi, ma in pochi minuti i box si svuotano e le moto rombano tutte a pieno regime. Manca un’ora alla chiusura dei test e si capisce subito che sarà una vera e propria “qualifica”. Inizia Lorenzo a farsi vedere, ma subito arriva Crutchlow a mettere in chiaro che il tempone del secondo giorno non è stato frutto di un giro a vita persa. Bradl è veloce, e pure Rossi non va male (comunque meglio di Lorenzo), anche se l’indemoniato Cal sembra inavvicinabile.
Ci provano Marquez e Lorenzo a riportarsi sotto, e per qualche giro viaggiano praticamente appaiati in testa alla classifica. È un momento strano, in cui Rossi si vede ad un certo punto sopravanzare anche dalle Ducati di Iannone e Dovizioso, che recuperano molto bene. A pochi minuti dalla fine, ecco l’ennesima rivoluzione. Con la sua Yamaha in versione ancora 2012, Crutchlow stampa un 1’39”511 che lo riporta in cima al gruppo migliorando il best lap con cui Valentino Rossi si è aggiudicato il day 2 (cliccate qui per i dettagli).
Lo stesso Valentino, del resto, ci crede fino all’ultimo e piazza la sua amata M1 al secondo posto a poco più di 2 decimi. Completa il trio di piloti in grado di scendere sotto 1’40 Stefan Bradl, terzo in 1’39”975. Segue Jorge Lorenzo, che solo apparentemente deve arrendersi ai rivali: il maiorchino è impressionante e, tenendo fede al suo nickname, martella 22 giri sul 1’40, mostrando un passo gara che l’analisi dei tempi non accredita a nessun altro pilota. È ancora grande Yamaha, insomma, con l’intruso Bradl che non cambia le cose: Jerez è pista amica per le moto di Iwata.

DUCATI A PICCOLI PASSI: IANNONE THE BEST
Dopo un Marquez meno stupefacente del solito ma in grado comunque di finire a soli 25 millesimi da Lorenzo, troviamo le tre Ducati (Spies non ha girato) di Iannone, Hayden e Dovizioso, al 6°, 7° e 8° posto nell’ordine. Le GP13 migliora a piccoli passi e fa piacere vedere come due giovani come Iannone e Pirro stiano prendendo sempre più confidenza con la Rossa. In termini puramente cronometrici, i distacchi si attestano tra gli 8 decimi e il secondo (1,370 per Pirro), ma pare che il metodo del “tassello dopo tassello” qualche frutto lo stia dando. Detto che Randy De Puniet si riprende lo scettro di miglior pilota CRT con il gran tempo di 1’40”971 che gli vale la decima piazza a meno di 1,5 secondi da Crutchlow (Pirro è 13°), non resta ormai che dare appuntamento agli appassionati per il 7 aprile sulla pista di Losail, dove si apriranno ufficialmente i giochi “veri” del Motomondiale 2013.

RICORDATE: C’È FANTAMOTOCICLISMO
In chiusura ricordiamo che da quest’anno potrete giocare con Motociclismo indovinando i risultati delle gare della MotoGP e della SBK. Parliamo di FantaMOTOCICLISMO. Per sapere tutto e per conoscere il regolamento cliccate qui, sappiate solo che si tratta di indovinare i risultati delle gare MotoGP e SBK e che il migliore di voi diventa tester di Motociclismo per un giorno.

TEST IRTA MOTOGP JEREZ 2013: GIORNO 3
Pos. Pilota Team Giro veloce Distacco
1 CRUTCHLOW, Cal - Monster Yamaha Tech 3 - 1:39.511
2 ROSSI, Valentino - Yamaha Factory Racing Team - 1:39.735 distacco 0.224
3 BRADL, Stefan - LCR Honda MotoGP - 1:39.975 distacco 0.464
4 - LORENZO, Jorge Yamaha Factory Racing Team 1:40.105 distacco 0.594
5 - MARQUEZ, Marc Repsol Honda Team 1:40.130 distacco 0.619

fonte : motociclismo
http://www.motociclismo.it/valentino-rossi-spento-da-crutchlow-nel-pazzo-finale-di-jerez-moto-54511
 
  
 

 
 
ultimo saluto al nostro Bazzi ...
   


STATISTICHE
Consultazioni: 498
Risposte: 2
Autore: Nick
purtroppo venerdi passato un nostro carissimo socio...amico...e compagno di avventure ci ha lasciato a causa di un tragico incidente alla guida del suo sccoter.

Non voglio stare a ricordare la dinamica dell'incidente che ormai poco importa, ma solo che ci mancherà moltissimo....

questa mattina si è svolto il funerale presso la chiesa del Duomo a Vigevano dove sono accorse davvero moltissime persone per porgere l'ultimo saluto al BAZZI !!!

spero di trovare tutti riuniti in un forte abbraccio a lui e alla sua famiglia che dovrà farsi forza per andare avanti...

Ciao Bazzi !!!! un lampeggio solo per te...lasci un grande vuoto tra tutti noi !!
 
  
 

 
 
Iannone sorprende al Mugello e va subito meglio di Rossi
   


STATISTICHE
Consultazioni: 950
Risposte: 10
Autore: bat caverna
Iannone sorprende al Mugello e va subito meglio di Rossi

Quello che ormai sembra destinato a diventare il nuovo volto del Ducati Junior Team per la prossima stagione (manca solo l'annuncio), è tornato dai test del Mugello con una carica pazzesca dopo i risultati ottenuti in queste tre giornate di prove sulla pista toscana.

Andrea Iannone, attualmente il lotta per il titolo nella categoria Moto2, ha infatti provato la Desmosedici ufficiale girando su tempi molto interessanti, tanto da scatenare subito i paragoni con Valentino Rossi che, proprio qui al Mugello, ha girato quasi un decimo più lento nonostante la maggiore conoscenza della moto e la maggiore esperienza in MotoGP.

"Siamo andati abbastanza bene, un'esperienza decisamente positiva anche perché mi sono trovato molto bene con il team, ma ora la priorità è tornare a concentrarsi per il Campionato e per Misano", ha esordito Iannone.

"Abbiamo girato in 1'48"3. Il feeling con Ducati e con la squadra, ripeto, è ottimo, ma non è semplice guidare questa moto. Non mi aspettavo di fare già questi tempi, e riuscirci è motivo di felicità. Filippo era soddisfatto anche perché era la prima volta che lavoravo davvero a pieno con il team", ha proseguito il pilota abruzzese che, in riferimento alle voci che lo vedrebbero il prossimo anno in MotoGP proprio con la Ducati, ha aggiunto: "Mi sento di dire che è quasi palese. C'è ancora da dire tutto, è vero, ma è più che prevedibile quale sarà il mio posto il prossimo anno". "Racingworld"
 
  
 

 
 
Le pagelle del GP d'Italia
   


STATISTICHE
Consultazioni: 446
Risposte: 1
Autore: Nick
Lorenzo voto 10, semplicemente imbattibile. Pedrosa 9, più di così non poteva fare. Dovizioso 8, sempre costante. Bradl 8 e Rossi 6.5, inguardabile in prova, bravo e caparbio in gara | G. Zamagni, Scarperia

JORGE LORENZO VOTO 10
Semplicemente imbattibile. Dal venerdì mattino ha martellato su tempi da primato, sempre in prima posizione, anche se ha perso la pole per un problema tecnico. E’ partito per la gara con l’obiettivo preciso di fare il vuoto alle sue spalle: centrato in pieno.

DANI PEDROSA 9
La sensazione è che non potesse fare più di così. Per tutto il fine settimana è stato più veloce e costante del compagno di squadra: al Mugello, la Honda era inferiore alla Yamaha.

ANDREA DOVIZIOSO 8
Per provare a tenere il passo dei primi, ha stressato troppo le gomme e così, a momenti, viene battuto da Bradl. Poi, con una staccata delle sue, ha infilato il rivale e ha portato a casa un altro podio particolarmente significativo. Nessuno, compresa la Yamaha, sembra considerarlo troppo, ma non ce ne sono tanti più costanti di lui.

VALENTINO ROSSI 6,5
Inguardabile in prova, bravo e caparbio in gara. I suoi detrattori diranno che senza l’errore all’ultimo giro, il compagno di squadra gli sarebbe arrivato davanti, ma nello sport contano i risultati, non i se o i ma. In qualifica si deve dare una svegliata, perché se avesse fatto il tempo di Barbera, sarebbe molto probabilmente salito sul podio.

CAL CRUTCHLOW 5
Viene considerato come il fenomeno emergente della MotoGP, ma la realtà è che, con una Yamaha competitiva, per la seconda volta consecutiva è arrivato dietro alla Ducati di Rossi. E in sei GP su nove ha preso paga dal compagno di squadra.

NICKY HAYDEN 6
Protagonista in prova, protagonista in gara, almeno fino all’ultimo giro. Poi un errore, complice anche una manovra un po’ brusca di Bradl, gli ha impedito di conquistare un risultato prestigioso. Ci mette sempre l’anima, non si tira mai indietro: è davvero giusto cambiarlo con Crutchlow?

CASEY STONER 4
Una gomitata assolutamente ingiustificata in prova a Petrucci, un dritto al “Correntaio” in gara al decimo giro mentre era quinto con il podio alla sua portata, una speronata ad Alvaro Bautista nel 18esimo giro: tutto il repertorio del peggior Stoner.

STEFAN BRADL 8
Una gara da applausi, sicuramente la migliore dell’anno. Non dimentichiamo che è al debutto in MotoGP: bravo davvero.

HECTOR BARBERA 6
In prova è stato entusiasmante, in gara deprimente: l’eccezione è stato il terzo posto in qualifica, non il nono in gara. Un giro fortissimo ha dimostrato di saperlo fare, ma a cosa serve?

ALVARO BAUTISTA 4
In grave difficoltà sia in prova sia in gara. In Gran Bretagna era andato fortissimo, ma dopo l’errore di Assen sembra quasi aver perso sicurezza.

BEN SPIES 5
Ha dimostrato una grande professionalità correndo e finendo il GP nonostante una intossicazione alimentare. Da questo punto di vista, niente da dire, ma anche in prova era stato il più lento dei piloti Yamaha.

YAMAHA 9
Stoner onestamente dice che la differenza la fa Lorenzo. Ha probabilmente ragione, visto che senza di lui vincerebbe la honda, ma la m1 non solo è molto equilibrata, ma adesso va anche forte di motore. Insomma la migliore, almeno al mugello.

HONDA 8
È sicuramente più difficile da mettere a punto e fatica di più a digerire le Bridgestone. Ma rimane una gran moto.

DUCATI 7
La migliore Ducati dell'anno, a pochi millesimi dalla pole in prova, a pochi secondi dal podio in gara. È sicuramente più difficile da guidare delle jap, ma al mugello ha fatto vedere un buon potenziale.

Giovanni Zamagni

16/07/2012
FONTE:http://www.moto.it/MotoGP/le-pagelle-gp-italia2.html
 
  
 

 
 
MOTORADUNO con MANIFESTAZIONE E CONCORSO - Dom 8 Luglio (PV)
   


STATISTICHE
Consultazioni: 534
Risposte: 3
Autore: Nick
una bellissima news !
Finalmente Domenica 8 Luglio saremo a S. Giorgio lomellina (PV) per il nostro Motoraduno !

vi aspettiamo tutti per vincere grandi premi e divertirsi tutti assieme con moto, musica dal vivo e un grande concorso con in palio bellissimi premi !

link al'evento

MOTOPOWER: http://www.motopower.org/forum/viewtopic.php?t=9187
FACEBOOK : https://www.facebook.com/events/371458122908064/
 
  
 

 
     
  Documento senza titolo
 
index.php?pos=&min=
 
     
  Documento senza titolo
news mercatino foto classifiche links
recensioni forum video risultati motoclub
itinerari gallery community piloti sponsor
 

Motopower a.s.d. - C.F.: 92010770185 - P.IVA: partita iva 02311470187 MotoClub F.M.I. - c/o Amici Miei music restaurant - 27036 Mortara (PV) -